Lavorare assieme ad Oracle 9i e Apache Tomcat .

Da circa tre anni sto lavorando con degli applicativi funzionanti in Oracle 9.i, con ben poca disinvoltura.
Infatti io provengo, sempre come autodidatta, dal mondo Access ed ancor prima DB3Plus con Clipper, prima di aver conosciuto Linux; ora ho cominciato a lavorare in mySQL e qualcosa in PHP.

Per obblighi di ufficio sono stato costretto ad avvicinarmi, con pochissima confidenza, ai sistemi Oracle installati su più servers aziendali. In questi tre anni il training di DBA administrator me lo sono dovuto fare da solo, aiutandomi di tanto in tanto con qualche ‘bibbia’ scritta in lingua madre (inglese, per chi legge).
Mi sono sempre domandato come mai la maggior parte dei manuali tradotti nella nostra lingua, con quello che costano, non descrivano le stesse cose che sono previste e descritte nei manuali in lingua madre inglese. Sembrerebbe che gli autori abbiano voluto per forza metterci qualcosa di personale nella descrizione tecnica dei vari paragrafi. Già è molto difficile, a volte, comprendere il vero significato di quanto è stato descritto in poche righe sul programma, immaginiamoci dopo la ‘traduzione’ .

Beh, dopo questo piccolo sfogo, non pago della mancata istruzione sul DBA (Data Base Administration) mi sono cimentato nell’amministrazione del sistema web che collega i database di Oracle agli utenti .
Con mia soddisfazione iniziale ho potuto notare che il sistema di interfaccia web con l’utente è stato realizzato con il programma Apache Tomcat. Finalmente qualcosa di Open Source, mi sono detto.
Qui la storia è diversa, abituato come sono a Linux, l’albero dei files è leggermente differente, in quanto tutti i sistemi sono stati volutamente installati su servers Win 2003, ma il funzionamento è molto più semplificato.

Pazienza, a volte bisogna fare buon viso a cattiva sorte. Comunque tutto il progetto sta continuando ad andare avanti, salvo qualche piccolo intoppo in Oracle , che risolvo prontamente con TOra, applicativo di amministrazione Oracle che gira su Linux.

I servers ed i clients riesco a controllarli da remoto tramite l’applitazione Gnome-RDP, scavalcando il problema di dover utilizzare il browser Explorer per alcuni lavori (che non ho su Linux , ma uso in remoto quello di un qualsiasi client dell’azienda).

Gradirei scambiare qualche opinione ed avere qualche eventuale consiglio da voi, scambiando qualche parola su metodi e soluzioni adottate.

Gradirei scambiare informazioni riguardanti l’uso di TOra e Toad per Win.

A voi la penna, Paolettopn.

2 Risposte

  1. Ciao Paolettopn, ti ringrazio per la risposta che mi hai dato e spero che questa volta abbia trovato il post giusto
    per porti alcune domande.
    A dire la verità la tua risposta è stata molto dettagliata ma purtroppo io sono alle prime armi in questo mondo informatico ed alcuni termini mi sfuggono o faccio confusione, purtroppo gli informatici (come i politici) usano un linguaggio che sembra una lingua extraterrestre.
    Ti spiego il mio problema, vorrei avere se possibile una dritta su quale programma usare creare un programma per gestire un archivio di soci astrofili di cui faccio parte.
    Il problema è che fin’ora la gestione era fatta su un blocco notes in quanto i soci erano pochi e le esigenze pure ma ora siamo aumentati di parecchio e le notizie da gestire sono tante per cui avevamo pensato di informatizzare il tutto.
    Oltra alla gestione dei dati dei soci avremmo la necessità di registrare anche le osservazioni astronomiche fatte dai soci e la biblioteca di libri e CD che mettiamo a disposizione dei soci.
    Vorremmo poter gestire tutti questi dati in modo di sapere quando un libro è stato prestato ed a chi e quando rientra oltre che le informazioni sul socio.
    Spero che tu possa darmi delle dritte per quanto riguarda il tipo di programma che si potrebbe realizzare e come fare gli archivi
    per gestire tutti questi dati.
    In attesa di una tua risposta ti saluto.

  2. Ciao,

    ho letto con attenzione il tuo post, e la risposta sarà altrettanto attenta.

    La questione che tu mi poni è di amministrare vari archivi contemporaneamente:
    – i soci, con tutti i loro dati;
    – la biblioteca (indicizzandola con gli utenti) ovvero connettendo tra loro i due database dati;
    – l’archivio CD (indicizzandolo con gli utenti) ovvero connettendo tra loro i due database dati;
    – le osservazioni astronomiche (indicizzandola con gli utenti) ovvero connettendo tra loro i due database dati;

    La soluzione:

    Esistono già vari files di esempio, che io avevo trovato dentro ad Access 2000 di Win, e che assieme ad altri amici avevo modificato per i nostri scopi. Stiamo parlando di circa 5 anni fa….

    cercando nel mondo dell’open source si dovrebbe riuscire a trovare qualcosa di simile, altrimenti bisognerebbe esportare l’archivio Win ed usarlo cn un applicativo Linux.

    Non conosco quale sistema operativo voi vorreste usare o state già usando, quindi la scelta definitiva di ‘come fare per’ è alquanto lontana.

    Non dico che non si possa fare, ma bisogna pensarci un pochino su.

    Penso conoscerai qualche amico che si è sbizzarrito ad usare Access o qualche altro applicativo simile, DB III Plus e simili, quindi non credo ci siano delle difficoltà a partire per creare i databases.

    Successivamente dovrete creare delle connessioni tra loro (indicizzarli) in modo che sulla schermata definitiva si vedranno i dati di tutti e tre i database, riferiti al singolo utente.

    Il lavoro da fare è abbastanza laborioso (solo all’inizio) ma poi l’inserimento e la consultazione dei dati vi ripagherà sicuramente.

    Intanto pensate a tutti i nomi dei campi che dovrete inserire nei 3 database, ad esempio:

    nel database UTENTI:
    Codice
    Nome
    Cognome
    Indirizzo
    Città
    Telefono casa
    Cellulare
    ecc…

    nel database LIBRI:
    Codice
    Utente
    Titolo
    Editore
    Data_stampa
    ecc…

    nel database CD:
    Codice
    Utente
    Titolo
    Editore
    ecc…

    nel database OSSERVAZIONI:
    Codice
    Utente
    dato1 non conosco che dati vi servano…
    dato2
    dato3
    ecc…

    e via così…

    Come vedete i lavori sono tanti. Questa è solo un’idea di come procedere, dovreste riuscire a trovare in rete qualcosa di già fatto o dovreste provare a contattare un’altra associazione simile alla vostra per vedere se riuscite a farvi dare un software che faccia già quello che avete descritto nel post.

    Spero di avervi dato un indirizzo da seguire o almeno un aiuto in tal senso.

    Fatemi sapere com’è andata……..

    Alle prossime, Paolettopn.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: