Mi trasferisco… per dare di più…

Ciao a tutti,

grandi novità all’orizzonte!!

Si, l’ho scritto nel titolo e lo confermo; mi trasferisco in un dominio tutto mio per darvi molto di più !!

È attivo già da oggi, il dominio http://www.paolettopn.it  .
Datemi solo il tempo di trasferire questo blog e cominceremo a divertirci di più.

Sono previsti dei nuovi servizi e delle nuove sezioni, attendete solo un pochino e quanto vi sto dicendo diverrà una realtà.

Un saluto,

Paolettopn

Annunci

Siamo fieri di Ubuntu e della sua comunità….

 Ciao a tutti,

sono rimasto molto colpito da quanto Aldo ha scritto sul suo blog, in quanto rappresenta per intero il mio pensiero e la mia filosofia di lavoro.

Riporto qui l’intera pagina del suo blog, che dice:

Siamo fieri del nostro sistema operativo. Lo usiamo tutti i giorni e vediamo quanto sia superbo, potente, bello. Forse, però, non tutti hanno capito che dietro a Ubuntu c’è una comunità di volontari che, compatibilmente con i loro impegni, dedica il proprio tempo per far crescere Linux sempre più.
Che tipo di aiuto? Dalla programmazione alla traduzione del software e della documentazione, dall’assistenza tecnica alla creazione e gestione delle pagine web, dalla diffusione di Ubuntu alla preparazione della Newsletter.

Questi compiti vengono eseguiti dai membri della comunità nei vari gruppi che sono stati creati all’interno. Questo l’elenco ufficiale tratto dalla pagina dedicata alla struttura della Comunità:

Ognuno, secondo le proprie competenze, può dare il proprio contributo. C’è davvero spazio per tutti! 🙂
Anche un blog personale dedicato a Linux è già un contributo alla diffusione della cultura del software libero. Un esempio è questo blog.
Un blog personale, però, deve essere un punto di partenza, non di arrivo. Voglio dire che è preferibile andare oltre (chi vuole farlo, ovviamente) la soglia del proprio spazio web e aprirsi al mondo della Comunità. Windows non ci aveva abituati a pensare in questi termini; Linux, invece, nasce nella comunità e vive in essa. Chi lo usa, per forza di cose, ha bisogno della Comunità, quasi trae respiro vitale da essa. Si usa Linux grazie alla Comunità perché da essa nasce e poi, quasi come un ritorno alla sorgente, chi lo usa può tornare alla Comunità (se mai fosse possibile allontanarsene) a dare il proprio contributo.

La Comunità dei collaboratori di Ubuntu è talmente ben solida, ormai, che ha deciso di incontrarsi fisicamente un paio di giorni per potersi confrontare sui progetti in corso e futuri e poterlo fare guardandosi in faccia! Qua trovate una pagina dedicata all’evento.Valutate voi quali siano le vostre competenze: sicuramente in qualcosa potete dare il vostro contributo.
Il mio, ad esempio, è volto alla traduzione del software e della rivista indipendente Full Circle Magazine. Tutto è nato quando ho firmato il Codice di Condotta di Ubuntu e ho cominciato a proporre la traduzione di alcune stringhe dei software di Ubuntu. Dopo che le mie proposte sono state valutate positivamente, sono stato ammesso tra i traduttori. Da lì sono passato anche a tradurre la rivista. Ho creato anche una pagina per il Wiki di Ubuntu e ne sto preparando un’altra.

Insomma, ognuno avrà la sua storia: l’importante è contribuire, contribuire, contribuire! 😉 

Molto bello, l’articolo, vero?

Venite a visitare il nostro sito e a frequentare le nostre Mailing List.

Un saluto,

Paolettopn

Se proprio non riuscite ad attendere fino al 18 ottobre per Gutsy Gibbon …

Ciao,

come detto sopra, se proprio non ce la fate ad attendere la data fatidica, ecco qui il link al sito di Antonio Doldo, per fare il prossimo passo ed aggiungere un Gibbone dentro il vostro PC.

Come detto da Antonio, “Quello che ho eseguito su quattro computer diversi con esito positivo, altrimenti che scriverei a fare questo post :), è essenzialmente l’unione di apt-get e lo script cdromupgrade che trovate sul CD della release 7.10 beta“.

Buon lavoro e ci si vede alle prossime.

Paolettopn

È uscita la Newsletter italiana #29 di Ubuntu-it.

Ciao a tutti,

è da ora disponibile per la lettura la Newsletter in oggetto, realizzata dagli ‘eroici attivisti‘ dell’omonimo gruppo.

logo newsletter

Benvenuti alla newsletter della comunità Italiana di Ubuntu! Questo che leggerete è il numero 29 del 2007, riferito alla settimana che va da lunedì 24 a domenica 30 settembre. Per qualsiasi commento, insulto o lode contattaci attraverso la nostra mailing list… per problemi di spam nella casella di posta causati dal solito *censured* di turno… beh… uhmmm… contattate il nostro Janitor.

Buona lettura, eccovi il link.

 

Un saluto e l’appuntamento alla prossima settimana.

 

Paolettopn

Il meeting di Ubuntu-it. Manca meno di un mese…

Ciao a tutti,

è proprio così, manca meno di un mese al Meeting di Ubuntu-it.  Che cos’è? Non lo sapete? Ora ve lo spiego….

Notizie prese dal wiki: http://wiki.ubuntu-it.org/UbuntuItMeeting 

Cosa fanno gli uomini e le donne al lavoro nella comunità italiana di Ubuntu?

È una setta circoscritta di hacker che non vede mai la luce del sole?

Venite a scoprirlo all’«Ubuntu-it Meeting», il ritrovo di tutte le persone coinvolte nello svolgimento delle attività della comunità italiana di Ubuntu.

Volete vedere chi si cela dietro quello strano soprannome in IRC? Questo è il posto giusto!

Tutte le informazioni del caso, tipo dove,quando e perchè, le trovate nel sito descritto sopra.

Vi saluto sperando di vedervi e conoscervi a questo grande appuntamento.

A presto quindi,

Paolettopn

Web di Ubuntu-it – Nuova pagina per il progetto Full Circle Magazine.

Ciao a tutti,

novità grosse per il progetto

Full Circle Magazine è un progetto nato da un’idea sul forum internazionale della comunità di Ubuntu per creare una rivista che raccolga alcune guide pratiche, molto dettagliate di immagini, e curiosità sull’uso di un ambiente Ubuntu e delle sue varianti derivate ufficiali.
La comunità italiana mette a disposizione la traduzione di questa rivista sul sito internazionale del progetto. Se vuoi contribuire alla pubblicazione dell’edizione italiana vai a questa pagina.

Edicola
Potete trovare tutti i numeri italiani già pubblicati a questo indirizzo.

Tutte le notizie sono state tratte da: http://www.ubuntu-it.org/index.php?page=fcm

Un saluto,

Paolettopn

Come italianizzare la vostra distribuzione Linux Ubuntu.

Ciao a tutti,

desidero aiutare quanti di voi non sono ancora riusciti a ‘italianizzare‘ la propria versione di Linux Ubuntu.

Sul nostro wiki italiano di Ubuntu-it, c’è una bella pagina in italiano nella quale vengono spiegati chiaramente tutti i passaggi da fare, utilizzando i vari applicativi grafici di Ubuntu. Le spiegazioni sono state realizzate per Ubuntu e Kubuntu, anche se per le alte distribuzioni le differenze sono proprio minime.

Il link è il seguente: http://wiki.ubuntu-it.org/UbuntuItaliano

Un saluto,

Paolettopn